AZIENDA SOCIO - SANITARIA TERRITORIALE DI CREMONA

L’Ospedale Maggiore, denominato anche della Beata Vergine della Pietà, fu fondato a Cremona nel 1451, con il preciso intento di sostituire i piccoli luoghi di cura che avevano sede nelle parrocchie della città e che non erano più in grado di garantire assistenza ai poveri e agli ammalati.

Diverse sono state le fasi che nel Novecento hanno caratterizzato un progressivo sviluppo dell’Ospedale, a partire dal 1935 con l’ufficializzazione della denominazione “Istituti Ospitalieri”, per poi arrivare, il primo gennaio 1995, al’istituzione dell’Azienda Ospedaliera “Istituti Ospitalieri di Cremona”, condizioni giuridiche che reggono ancora oggi. 

La costruzione del nuovo Ospedale che iniziò nel 1964 alla periferia della città e terminò nel settembre 1970 testimonia la generosità, espressa da secoli, da nobili famiglie e cittadini cremonesi.

Dal gennaio 1998, l’Azienda Ospedaliera è stata oggetto di un profondo cambiamento, dovuto alla legge di riordino del Servizio Sanitario Regionale che ha sancito l’aggregazione del Presidio Ospedaliero Cremonese con altre strutture presenti sul territorio provinciale: presidio ospedaliero Oglio Po, Unità operativa di Psichiatria di Cremona e Casalmaggiore, ex Ospedale psichiatrico di Cremona, Poliambulatori specialistici di Cremona e Casalmaggiore, Presidio per le pneumopatie di Cremona, Unità Operativa di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza.
La fusione dell’Ospedale di Cremona con altre strutture sanitarie ha favorito una riorganizzazione finalizzata anche al processo di aziendalizzazione.

ASST CREMONA

Viale Concordia 1, 26100 Cremona

Tel.: 0372 / 405417

www.ospedale.cremona.it

Orari di ricevimento:

Studio Piacenza - Via Aurelio Nicolodi 8, 29122, Piacenza

  • Martedì pomeriggio

  • Sabato mattina

Studio Cremona - Via Del Sale 24, 26100, Cremona

  • Lunedì pomeriggio

  • Giovedì pomeriggio

© 2020 Fabrizio Magnani Oculista. Tutti i diritti riservati

Per appuntamenti: 334 / 1560410
oculista@fabriziomagnani.com

Fabrizio

Magnani